Associazione Piazza San Marco
chiudi
7 marzo 2013

Si è svolta venerdi' 7 marzo l'assemblea ordinaria dell'associazione

Si è svolta venerdì 7 marzo 2014 presso il Luna Hotel Baglioni alle ore 17, l’Assemblea Ordinaria Annuale dell’associazione Piazza San Marco. Un appuntamento importante per tutti i soci e simpatizzanti dell’associazione. Oltre alla discussione sul rendiconto finanziario 2013 e il preventivo per le attività del 1014, il Presidente dell’associazione Alberto Nardi (in foto durante una passata conferenza stampa) è intervenuto sulle diverse attività svolte dall’associazione. Ha ricordato i diversi interventi che sono stati caratterizzati da un serio e propositivo confronto con l’amministrazione comunale, come l’adeguamento della cartellonistica della Piazza alle norme vigenti, la riqualificazione degli spazi pubblici, la necessità di creare adeguati servizi pubblici, la lotta all’abusivismo. Sono poi stati toccati i grandi progetti che contraddistinguono l’associazione come il progetto dei “San Marco Guardians” che ha avuto un impatto positivo nella tutela e gestione di Piazza San Marco o il “Dossier Acqua Alta” e relative gravi problematiche legate all’aumento delle maree medio-basse in Piazza San Marco. Nel caso dei “San Marco Guardians”, Nardi ha precisato che non è scontato un nuovo rifinanziamento del progetto per il 2014 e che in merito dovrà incontrare la nuova dirigenza di Costa Crociere. Riguardo il citato Dossier, presto sarà divulgato per portare alla ribalta nazionale ed internazionale la gravi ripercussione che il fenomeno dell’alta marea ha sul patrimonio monumentale della Piazza con relative ricadute negative di natura socio-economica. E’ stato poi ricordato che l’Associazione è impegnata a organizzare e promuovere iniziative che vedono la Piazza come luogo di incontro e teatro di eventi rispettosi della Piazza stessa, dei suoi monumenti e della sua storia. In questa ottica, l’Associazione è coinvolta in prima persona nell’organizzare il 25 aprile la manifestazione “Ombra de vin” e a contribuire con le proprie idee a riqualificare l’evento del Carnevale attualmente degradato e al centro di numerose polemiche. L’assemblea si è conclusa intorno alle 18.30.