Associazione Piazza San Marco
chiudi
6 marzo 2016

Greenpeace in Piazza San Marco contro le trivellazioni in Alto Adriatico

Piazza San Marco sempre di più luogo simbolico per l’intera nazione, luogo dell’immaginario collettivo per far breccia tra i mass media internazionali e supportare battaglie, opinioni e movimenti di diverse tipologie. Oggi Greenpeace, lo aveva già fatto l’estate scorsa (vedi foto), ha manifestato in Piazza contro le Trivellazioni in alto Adriatico e in vista del referendum sul tema fissato per il 17 aprile prossimo. La manifestazione fa parte di una mobilitazione dei volontari dell’associazione in 23 città a sostegno del citato referendum. Per Greenpeace, la bellezza del nostro Paese e le trivelle sono incompatibili. Afferma l’associazione: “i nostri volontari l'hanno mostrato a tutti, esponendo in 23 diverse città italiane un'immagine metaforica del Paese sporcato di petrolio per rendere evidente, in modo surreale, in cosa rischierebbe di trasformarsi l'Italia petrolizzata e diffondere un chiaro messaggio: "L'Italia non si trivella"!. In questo caso è stato il Campanile di San Marco ad essere sporcato dal petrolio evidenziando i rischi che incombono su alcune bellezze storiche del nostro Paese se il progetto delle trivellazioni continuasse.