Associazione Piazza San Marco
chiudi
19 giugno 2016

La Nuova Venezia: Piazza San Marco allagata anche con il Sistema Mose in funzione!

Questa volta è Roberta De Rossi sul quotidiano La Nuova Venezia di oggi a riprendere il concetto che più volte l’Associazione Piazza San Marco anche su questo sito web ha ribadito in merito all'acqua alta: anche con il Sistema Mose in funzione la Piazza San Marco non sarà all'asciutto. Lo fa in una lungo e dettagliato articolo dove ricorda che “San Marco è il punto più basso di Venezia e dai tombini l’acqua inizia a salire sin da quota 80 centimetri, quando la marea copre solo l’1,6 per cento della città storica: tutta la Piazza, praticamente. Una situazione che non verrà meno neppure con l’entrata in servizio del Mose, dal momento che le paratoie saranno attivate solo da quota 110 centimetri. Il che accade - in media - 4-8 volte l’anno, con l’eccezione recente del 2014 (15 volte)”. L’articolo riporta inoltre una dichiarazione di Alberto Nardi, Presidente dell’Associazione, «è come aver fatto una casa da 5 miliardi di euro ed essersi dimenticati le finestre: una volta inaugurato il Mose, avremo sempre la Piazza che farà il giro del mondo perché sott’acqua: che figura ci facciamo?». Continua Nardi: «L’anno scorso abbiamo presentato un dossier su questo, lanciando l’allarme insieme all’architetto Vio, allora proto di San Marco: mi fa piacere che il sindaco Brugnaro citi spesso questo problema, ma servono soluzioni e in vista non ce ne sono. Il progetto di impermeabilizzazione è in cassetto per mancanza di soldi e purtroppo - nonostante la tecnica abbia le risposte - non vediamo soluzioni a questo problema».