Venezia - La piazza nella storia

visita virtuale Piazza San Marco Venezia

Passeggiare per Piazza San Marco e' un esperienza che tutti nella vita desiderano provare almeno una volta, tra il suono delle orchestrine dei caffè più antichi al mondo e all'ombra del campanile di piazza san marco. Da oggi grazie alla visita virtuale che l' Associazione Piazza San Marco ha realizzato con l'aiuto di Web-Lab Venezia, è possibile da qualsiasi parte del mondo immergersi in questa atmosfera ed esplorare liberamente tutti i particolari della Piazza San Marco.

musei piazza san marco  museo correr venezia  concerti piazza san marco  eventi piazza san marco  visita virtuale piazza san marco  visita virtuale venezia  webcam venezia

LA PIAZZA NELLA STORIA

aumenta le dimensioni del font stampa la pagina
Piazza San Marco è il millenario centro di Venezia. Essa per secoli ha rappresentato il perfetto equilibrio tra il ‘potere politico’ e il ‘potere religioso’ della Serenissima Repubblica ed è stata anche il teatro degli eventi più significativi della storia della Città.

Qui di seguito, caro visitatore, potrai ripercorrere alcuni di tali eventi dall’XI al XX secolo.

Associazione Piazza San Marco - Pagina precedente

16 Articoli totali - pagina 2 di 2

Arruolamento dei marinai in Piazzetta

La Repubblica fabbricava le galee del traffico mercantile più importante, le armava, le guarniva di marinai e di soldati e poi le metteva all'asta, dandole al maggior offerente. Al ritorno "il legno" era restituito. Le ciurme delle galee erano scelte nel dogado tra gli uomini dai 16 ai 50 anni. Ai remi stavano i forzati. Nell'incisione di Giacomo Franco (1550-1620) è illustrata la cerimonia con cui si assoldavano le milizie. ...

Arruolamento dei marinai in Piazzetta

La Repubblica fabbricava le galee del traffico mercantile più importante, le armava, le guarniva di marinai e di soldati e poi le metteva all'asta, dandole al maggior offerente.
Al ritorno "il legno" era restituito.
Le ciurme delle galee erano scelte nel dogado tra gli uomini dai 16 ai 50 anni. Ai remi stavano i forzati.
Nell'incisione di Giacomo Franco (1550-1620) è illustrata la cerimonia con cui si assoldavano le milizie.

 

 

Il giro del Doge "in pozzetto"

Il giorno dell'incoronazione il Doge, dopo aver prestato giuramento in San Marco, saliva su una lunga portantina ornata al centro da una sedia a forma di pozzo ("il pozzetto"). Veniva quindi trasportato dai marinai dell'Arsenale in giro per la Piazza, in mezzo al popolo. Ai lati egli aveva due recipienti pieni di monete di rame e d'argento, coniate espressamente e tratte dalle sue personali sostanze, che gettava a piene mani alla folla acclamante. La Costituzione stabiliva il minimo (150 ducati) e il massimo (500 ducati)...

Il giro del Doge "in pozzetto"

Il giorno dell'incoronazione il Doge, dopo aver prestato giuramento in San Marco, saliva su una lunga portantina ornata al centro da una sedia a forma di pozzo ("il pozzetto"). Veniva quindi trasportato dai marinai dell'Arsenale in giro per la Piazza, in mezzo al popolo.
Ai lati egli aveva due recipienti pieni di monete di rame e d'argento, coniate espressamente e tratte dalle sue personali sostanze, che gettava a piene mani alla folla acclamante.
La Costituzione stabiliva il minimo (150 ducati) e il massimo (500 ducati) che il Doge poteva elargire, in quanto doveva dimostrarsi nè troppo economo nè troppo dispendioso.
La stampa è tratta da un'incisione di Giacomo Franco (1550-1620).

 

 

Piazza San Marco nel XV secolo

Il quadro di Gentile Bellini, di notevoli dimensioni (373x745 cm), è una delle più celebri rappresentazioni di Piazza San Marco. Venne eseguita nel 1496 e ricorda il trasporto in processione della reliquia della Croce di Cristo conservata nella Scuola Grande di San Giovanni Evangelista. Era questo un avvenimento estremamente significativo per l'importanza sociale, politica e religiosa della Scuola e di Venezia tutta. La reliquia, "Particula del legno della Croce", fu donata alla Scuola nel 1369 da Filippo de'...

Piazza San Marco nel XV secolo

Il quadro di Gentile Bellini, di notevoli dimensioni (373x745 cm), è una delle più celebri rappresentazioni di Piazza San Marco. Venne eseguita nel 1496 e ricorda il trasporto in processione della reliquia della Croce di Cristo conservata nella Scuola Grande di San Giovanni Evangelista. Era questo un avvenimento estremamente significativo per l'importanza sociale, politica e religiosa della Scuola e di Venezia tutta. La reliquia, "Particula del legno della Croce", fu donata alla Scuola nel 1369 da Filippo de' Mérzières, Gran Cancellire del regno di Cipro e Gerusalemme, che l'aveva a sua volta ricevuta in dono da San Pietro Tommaso, Patriarca di Costantinopoli.

 

 

Nel 1177 il Papa incontra l'Imperatore

Nel XII sec. ci fu a Venezia, in Piazza San Marco, forse l'episodio più importante di quel tempo. Con la mediazione della Serenissima Repubblica di Venezia, l'imperatore Barbarossa e il papa Alessandro III accettarono di incontrarsi per trovare un accordo dopo il lungo e devastante conflitto che aveva visto protagonisti Impero e Papato. L'incontro avvenne nel portico antistante la chiesa di San Marco. L'immagine, tratta da una stampa del XVI secolo, celebra lo storico momento. La Repubblica, che durante la...

Nel 1177 il Papa incontra l'Imperatore

Nel XII sec. ci fu a Venezia, in Piazza San Marco, forse l'episodio più importante di quel tempo.
Con la mediazione della Serenissima Repubblica di Venezia, l'imperatore Barbarossa e il papa Alessandro III accettarono di incontrarsi per trovare un accordo dopo il lungo e devastante conflitto che aveva visto protagonisti Impero e Papato.
L'incontro avvenne nel portico antistante la chiesa di San Marco.
L'immagine, tratta da una stampa del XVI secolo, celebra lo storico momento.
La Repubblica, che durante la contesa aveva cercato di mantenere una linea di sostanziale neutralità, trasse da questo avvenimento un grande prestigio. Essa infatti era stata scelta come arbitro di una situazione delicatissima in cui erano venute a scontrarsi le due maggiori autorità del Medioevo.

 

 

Piazza San Marco nel XII secolo

Durante il dogado di Sebastiano Ziani (1102-1178), trentanovesimo Doge della Repubblica, la darsena davanti al Palazzo Ducale fu interrata ricavando l'attuale Piazzetta San Marco. Furono pure interrati il canale fra Chiesa e Palazzo e il "rio batario" davanti alla Chiesa, ampliando così la Piazza, più che raddoppiata in lunghezza, con l'inclusione dell'orto donato dalle monache di San Zaccaria. VENEZIA, 21 giugno 2011 - Alcune strutture edilizie legate alla storia della Piazza e riconducibili al periodo compreso...

Piazza San Marco nel XII secolo

Durante il dogado di Sebastiano Ziani (1102-1178), trentanovesimo Doge della Repubblica, la darsena davanti al Palazzo Ducale fu interrata ricavando l'attuale Piazzetta San Marco. Furono pure interrati il canale fra Chiesa e Palazzo e il "rio batario" davanti alla Chiesa, ampliando così la Piazza, più che raddoppiata in lunghezza, con l'inclusione dell'orto donato dalle monache di San Zaccaria.

VENEZIA, 21 giugno 2011 - Alcune strutture edilizie legate alla storia della Piazza e riconducibili al periodo compreso tra la fine del XII e la seconda metà del XIX secolo sono emerse nel corso dei sondaggi archeologici condotti nell’ambito delle attività per il consolidamento del campanile di San Marco a Venezia, realizzate dal Consorzio Venezia Nuova per conto del Magistrato alle Acque di Venezia e in stretto coordinamento con la Procuratoria di San Marco.
In particolare, sono venuti alla luce tre livelli diversi di pavimentazione e, sottostanti a questi, la sponda di un antico canale che attraversava la piazza, in senso est-ovest, dalle Procuratie Nuove a quelle Vecchie. Si tratta, probabilmente, del rio Batario che il Doge Sebastiano Ziani, sul finire del XII secolo, volle interrare per allargare il sedime della Piazza. Le attività archeologiche - i cui risultati saranno al centro di un incontro giovedì prossimo - sono state condotte con il coordinamento degli archeologi del Consorzio Venezia Nuova e la direzione scientifica della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto. (Ansa)

 

 

La Chiesa e la Piazza nell'XI secolo

Quando fu costruita l'attuale basilica, l'acqua della laguna penetrava verso la Piazza attraverso una darsena, fino a lambire la chiesa e il campanile. Un rio divideva la chiesa dal palazzo ducale che risultava perciò tutto circondato dall'acqua come un castello. La piazza era assai piccola e arrivava fino "al rio batario", al di là del quale si trovava la chiesetta di San Geminiano. ...

La Chiesa e la Piazza nell'XI secolo

Quando fu costruita l'attuale basilica, l'acqua della laguna penetrava verso la Piazza attraverso una darsena, fino a lambire la chiesa e il campanile. Un rio divideva la chiesa dal palazzo ducale che risultava perciò tutto circondato dall'acqua come un castello. La piazza era assai piccola e arrivava fino "al rio batario", al di là del quale si trovava la chiesetta di San Geminiano.

 

 

 

Associazione Piazza San Marco - Pagina successiva

16 Articoli totali - pagina 2 di 2

Piazza San Marco - Virtual Tour
 

Venezia