Associazione Piazza San Marco
chiudi
24 ottobre 2017

Presentato oggi il progetto di messa in sicurezza della Basilica di San Marco dall'acqua alta

Oggi pomeriggio all’Ateneo Veneto, si è tenuto un importante incontro dal titolo “La protezione della Basilica e della Piazza a sistema Mose funzionante” organizzato  dal  Lions Club Venezia Host. Presente il Primo Procuratore di San Marco Carlo Alberto Tesserin e Mario Piana, Proto di San Marco. Tesserin ha salutato i numerosi convenuti ricordando l’importanza della messa in sicurezza della Basilica di San Marco che viene allagata, in particolar modo il delicato e prezioso nartece, fino a 200 volte l’anno. L’arch. Piana ha sottolineato la gravità della situazione a causa della frequenza di questi episodi di acqua alta che sarebbero presenti anche con il Sistema Mose funzionante. Infatti, le basi delle murature dell’atrio sono praticamente sempre a contatto con l’acqua salata. I sali hanno iniziato ad affiorare alla base del rivestimento musivo delle volte e delle pareti del nartece, che la riveste a partire dai sei metri dal pavimento. Il tutto è stato illustrato con diverse slide anche tecniche ma assolutamente comprensibili anche per i non addetti ai lavori. In estrema sintesi, il progetto di intervento messo in opera, ha previsto di interrompere l’attuale collegamento idraulico bidirezionale tra il livello dell’acqua del bacino e di nartece che avviene attraverso i canali di scolo delle acque piovane.

Infine, il Provveditorato alle OO.PP. sta predisponendo un progetto per intervenire anche in tutta l’area Marciana per metterla in sicurezza fino alla quota di 110 cm sul livello medio marino, quota indicativa per la chiusura delle bocche di porto attraverso il Sistema Mose.